Incendi sparsi nel messinese, live!

WhatsApp Image 2017-06-28 at 23.02.23Come ampiamente ipotizzato, stanno divampando degli incendi a causa dei soliti noti, favoriti dai tesi venti sciroccali in atto e con temperature elevate in concomitanza di terreni e sterpaglie ormai secche.

In tali frangenti è altissimo il rischio incendi, dove però va detto che il buon 99% è di origine dolosa a causa di piromani che ad ogni evento caldo danno il loro brutale sfogo contro madre natura.

La situazione live da Rometta è veramente preoccupante, poi si segnala un altro rogo meno esteso nei pressi di Santa Margherita.

Insomma molte zone purtroppo da quì a sabato verranno inesorabilmente prese di mira da questi pseudo personaggi amanti del male, non curanti che i primi ad avere ripercussioni sono loro.

Amare la natura e ciò che il buon Creatore ci ha donato è forse peccato? Mistero!

Caldissimo venerdì?

Le ultime elaborazioni numeriche hanno anticipato il possibile picco di caldo atteso per venerdi, se prima era previsto in tarda sera, prima nottata a cavallo di giorno 1°Luglio, adesso è prevista la fase di super caldo delle ore prima, tra la mattinata e il primo pomeriggio.

In questo video estrapolato ho voluto far notare come ci sia possibilità che il settore tirrenico messinese possa aver il cosidetto effetto “favonico” dei venti di caduta di scirocco.

Qusti soffiando dalle zone interne già molto calde, saranno causa di una forte calura fin verso il settore costiero del barcellonese, milazzese e aree tirreniche della Provincia in genere.

A seguire entro il pomeriggio-sera i più temperati venti di maestrale ad Ovest della Sicilia, tenderanno d avanzare grazie alla concomitante traslazione della saccatura più fresca in quota che dispenserà il maltempo al Nord.

Non si esclude che qualche goccia di pioggia possa bagnare poi successivamente l’arcipelago eoliano e il più alto versante nord del messinese entro domenica.

Ma su quest’ultima opportunità è meglio restar cauti.

Temperature a oltre 40°C!

temperature28luglio2017ore14Ed eccoci in tempo reale con  le temperature al suolo delle varie stazioni meteo della rete SIAS in Sicilia.

Possiamo notare tre aree evidenziate dal sottoscritto dove si possono notare le temperature più infuocate fin oltre 40°C.

C’è da dire che diverse sono le stazioni del settore interno, tirrenico e lato ionico del Se siculo ad avere i più alti valori odierni.

Ma sarà appunto solo l’inizio, l’ondata di super caldo, continuerà per le prossime due giornate, per poi scemare gradatamente appunto dal sabato 1° Luglio sera.

Da giorno 2 domenica saremo tutti fuori, compreso l’ultimo angolo del Se siculo.

Giorno 1 Luglio tende a rinfrescare

ondacaldavavia1luglio2017La nostra Regione riceverà finalmente il refrigerio a partire dal pomeriggio-sera di sabato 1° Luglio, dove la forte ondata di caldo tenderà a scemare di intensità e progredire verso levante.
Il caldo intenso dunque lascerà la nostra isola e per qualche giorno sicuramente non farà parlar di se.
Le tendenze a lungo termine al momento non propendono per altre forti ondate di caldo, anche se andrà valutata la possibilità che qualche altra azione africana possa ritornar a farci visita.
Del resto siamo in piena Estate e la media climatologica ci avvisa che durante la stagione estiva possono verificarsi almeno 3 ondate di super caldo.

Il picco più caldo per le tirreniche il 30

60-778ITLa Sicilia verrà presa dall’ondata di calo intenso, ieri già locali picchi di 38/40°C, il picco però per alcune zone, specie per le tirreniche, con le ultime analisi modellistiche, sarebbe per la giornata del venerdi, con un anticipo rispetto alla tarda sera.

Le masse d’aria molto calde potrebbero abbattersi su tale zona con delle ore di anticipo rispetto a quello che si pensava ieri dal calcolo dei super prestigiosi modelli fisico matematici.

Quindi le correnti africane potrebbero soffiare dalla mattinata del 30 fino al pomeriggio, mentre dalla sera, con la traslazione del fronte temporalesco al Nord verso levante, l’onda calda tenderà a traslare.

Temperature stimate vicine se non superiori ai 40°C sia per molte aree interne che per alcune zone del settore tirrenico.

Giorno 1 sera saremmo già fuori dalla prima intensa ondata di caldo, che si manifesterà in questi prossimi giorni.

Con la speranza che non si commentino scenari che sono divenuti purtroppo consueti negli ultimi anni, dove purtroppo si manifestano per mancanza di rispetto di una natura che è sempre più devastata dall’incuria umana.