Estate senza fine, spunta la 7^ ondata di caldo, ma sarà vero?

estatesenzafine2017

E’ davvero infinita questa dura Estate 2017, adesso a complicare la situazione ci si mettono pure i modelli fisico matematici, che non solo ritrattano la speranza di qualche pioggia ma mettono in preventivo la possibilità che possa svilupparsi un’altra fiammata africana.

Sarebbe la settima della serie, di certo non da record, ma pur sempre di onda calda si tratterebbe, che se confermata apporterebbe temperature sopra media per alcuni giorni.

Si tratta di proiezioni evidenziate in molti run dei principali modelli, dove dall’Africa risalirebbe l’ennesimo sussulto caldo stagionale, il settimo di un’Estate 2017 che finirebbe il suo ciclo nel trimestre meteorologico con ben 7 eventi di caldo. (RECORD come numero)

Vedremo nei prossimi giorni se confermare tale opzione, dove spesso e volentieri le ondate di caldo hanno molta più possibilità che non vengano cancellate a discapito di ondate di maltempo o di freddo.

L’incubo quindi continua, vedremo nei prossimi aggiornamenti se smentire o meno tale proiezione modellistica.

Annunci

GRAVE SICCITA’: piogge lontane!

caldo-siccità-1-640x480

 

Le ultime analisi modellistiche purtroppo hanno abortito l’unica speranza di piogge al Centro/Sud, zone che stanno patendo più di tutte un ciclo climatico governato dalla carenza di piogge significative.

Da mesi ormai la situazione è semi bloccata, nessun fronte al momento previsto dissetare questa fetta del Paese, ed è pure normale in questo periodo, anche se la classica rottura estiva appare ancora lontanissima.

Sembra davvero incredibile però come neppure una goccia fredda in quota (cut-off), non riesca a penetrare ormai da tempo per dar sollievo alle campagne.

Certamente qualcosa si è avuta ma molto localizzata in queste settimane, mentre molte aree rimangono a secco senza neppure una goccia d’acqua.

Le tendenze a lungo e lunghissimo termine sembrano confermare un trend di grave siccità, le piogge autunnali, che di norma dovrebbero arrivare entro Settembre, specie nella sua seconda parte, sono l’unica speranza.

Una speranza che ci si augura non fallisca, perchè mai come in questi mesi il nostro Paese ha bisogno di acqua e c’è pure chi al primo articolo di speranza piovosa, si lamenta non capendo la gravissima situazione in atto.

Sarà un mese di Settembre secco e siccitoso o continuerà il bel tempo ad oltranza e il caldo?

Da quello che possiamo scorgere a puro scopo statistico il mese nella sua prima parte è in media ancora estivo, mentre nella sua seconda metà c’è la possibilità che qualche goccia fredda possa entrare nelle miti acquee mediterranee apportando i primi temporali autunnali.

Ma purtroppo ormai negli ultimi anni le rotture estive o primi sentori di maltempo sono sempre più circoscritti e sempre meno frequenti o a volte ritardati nelle visioni modellistiche che prima accennano peggioramenti per poi ritrattarli e sempre più posticiparli nel tempo.

Il clima sta cambiando e con esso anche le statistiche dovrebbero essere riviste al periodo in cui viviamo, ecco perchè si analizzano i trentenni e quello in atto è certamente voltato al caldo,molto più di quello precedente.