GRAVE SICCITA’: piogge lontane!

caldo-siccità-1-640x480

 

Le ultime analisi modellistiche purtroppo hanno abortito l’unica speranza di piogge al Centro/Sud, zone che stanno patendo più di tutte un ciclo climatico governato dalla carenza di piogge significative.

Da mesi ormai la situazione è semi bloccata, nessun fronte al momento previsto dissetare questa fetta del Paese, ed è pure normale in questo periodo, anche se la classica rottura estiva appare ancora lontanissima.

Sembra davvero incredibile però come neppure una goccia fredda in quota (cut-off), non riesca a penetrare ormai da tempo per dar sollievo alle campagne.

Certamente qualcosa si è avuta ma molto localizzata in queste settimane, mentre molte aree rimangono a secco senza neppure una goccia d’acqua.

Le tendenze a lungo e lunghissimo termine sembrano confermare un trend di grave siccità, le piogge autunnali, che di norma dovrebbero arrivare entro Settembre, specie nella sua seconda parte, sono l’unica speranza.

Una speranza che ci si augura non fallisca, perchè mai come in questi mesi il nostro Paese ha bisogno di acqua e c’è pure chi al primo articolo di speranza piovosa, si lamenta non capendo la gravissima situazione in atto.

Sarà un mese di Settembre secco e siccitoso o continuerà il bel tempo ad oltranza e il caldo?

Da quello che possiamo scorgere a puro scopo statistico il mese nella sua prima parte è in media ancora estivo, mentre nella sua seconda metà c’è la possibilità che qualche goccia fredda possa entrare nelle miti acquee mediterranee apportando i primi temporali autunnali.

Ma purtroppo ormai negli ultimi anni le rotture estive o primi sentori di maltempo sono sempre più circoscritti e sempre meno frequenti o a volte ritardati nelle visioni modellistiche che prima accennano peggioramenti per poi ritrattarli e sempre più posticiparli nel tempo.

Il clima sta cambiando e con esso anche le statistiche dovrebbero essere riviste al periodo in cui viviamo, ecco perchè si analizzano i trentenni e quello in atto è certamente voltato al caldo,molto più di quello precedente.

 

Autore: www.lameteorologia.it

Portale a prevalente contenuto meteorologico, con tendenze a medio e lungo termine, analisi dei modelli fisico matematici e tante altre sezioni. Il contributo verrà elargito grazie alla grande passione di un team composto, sia da appassionati che da professionisti del settore che garantiranno al portale grande professionalità.Il tutto nasce anche per contrastare la sempre più accesa realtà delle fake news in ambito meteorologico, con siti acchiappa clic che non fanno altro che danneggiare questa scienza meravigliosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...