Futuro segnato da gocce fredde mediterranee

3decsett2017

La prima irruzione artica è servita, calo termico in tutta Italia anche netto al Centro-Nord, prima di un rialzo temporaneo al Sud e soprattutto estreme aree meridionali tra sabato e domenica, allorquando sarà Estate in Sicilia e Calabria.

A seguire le fiondate artiche tenderanno a conquistare la scena anche qui, anche se con minor incisività rispetto alle altre zone d’Italia, la dove si rinnoveranno anche locali condizioni di instabilità, da inquadrare in tempistica e intensità.

Ma non finirebbe qui, perché il posizionamento dei massimi pressori a Nord del Continente, tra Scandinavia e Russia, farebbero si che potrebbero rinnovarsi dei fronti instabili in scorrimento lungo il bordo orientale e meridionale del suddetto anticiclone.

Lungo termine (periodo 3^decade, ultima settimana del mese):

Altre condizioni di instabilità quindi potrebbero nascere da qui alla parte finale di Settembre, nell’ultima settimana del mese, colpendo i nostri mari attorno alla Penisola, come fanno intravedere sia il modello europeo Reading e quello americano GFS.

Intanto l’Autunno incalza, fresco e instabilità ad oltranza, con pause anche lunghe di bel tempo che fanno parte del clima mediterraneo.

 

Annunci

Autore: giovanni82micalizzi

Nato a Messina, studioso di meteorologia da autodidatta con preferenza in ambito delle analisi dei modelli fisico/matematici. Già dalla tenerà età nasce con tale passione, dove poi nel corso del tempo si perfeziona nello studio di questa scienza. Ha scritto per diversi giornali meteorologici ed ha collaborato per alcuni avvenimenti meteorologici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...