GHIACCI ARTICI: RAGGIUNTO IL MINIMO L’OTTAVO MENO ESTESO DI SEMPRE.

Arctic_seaicemin_2017_620.gif

PROGETTO SCIENZE

Diamo qui di seguito nota della traduzione italiana dell’update del NOAA.

Il 19 settembre, il Centro Dati Nazionale Ghiacci e Neve (NSIDC) ha annunciato che il ghiaccio marino artico ha probabilmente raggiunto la sua minima estensione annuale. Ha definito come l’area di oceano con almeno il 15% di concentrazione di ghiaccio sia scesa lo scorso 13 settembre 2017 a 1,79 milioni di miglia quadrate (4,64 milioni di chilometri quadrati). Esso è stato l’ottava più bassa estensione dei ghiacci artici in 38 anni di misurazioni.

Arctic_seaicemin_2017_620.gif

Questa animazione traccia lo scioglimento dei ghiacci marini artici dal momento del massimo estensivo invernale. Esso mostra la concentrazione mensile dei ghiacci artici per aprile, maggio, giugno, luglio e agosto 2017, e l’ultimo fotogramma mostra la concentrazione alla data della probabile minima estensione, il 13 settembre. In questo fotogramma , si possono notare i confini del ghiaccio artico compresi tra il bianco (alte concentrazioni) e il…

View original post 377 altre parole

Annunci

METEO MESSINA: domenica variabile!

24DOMENICAsicula2017sett

 

Domenica sarà una giornata al quanto incerta, prevarranno le ampie schiarite al mattino, mentre entro il pomeriggio il cielo potrebbe coprirsi e produrre a macchia di leopardo delle locali piogge.

I fenomeni saranno più probabili in Provincia, sia tirrenica che ionica e nelle zone interne soprattutto sicule.

Il messinese potrebbe subire solo delle occasionali precipitazioni molto irregolari, con ampie zone saltate e altre prese da locali acquazzoni o qualche occasionale rovescio di difficile localizzazione.

Il tempo non sarà brutto tutto il giorno, ma sarà da considerare la minaccia di pioggia, anche se non transiterà una vera pertubazione.

Un più corposo peggioramento del tempo è ipotizzabile solo nelle ultime giornate del mese, ma su questo dovremo attendere il responso modellistico per aver un quadro più chiaro nei prossimi giorni.

Venti deboli, mari poco mossi!

Correnti orientali apporteranno fasi instabili, con anche fase di maltempo?

BALCANICHEfinesett2017

 

Mentre alle alte latitudini europee, tra comparto scandinavo e russo aumenteranno i geopotenziali con il maestoso anticiclone che ne prenderà possesso in quelle terre, diversa sarà la questione per quel che concerne le zone più meridionali del Mediterraneo centro-orientale.

La ferita lasciata aperta con il calo dei geopotenziali, qui si farà sempre più palese e sarebbe causa di alcune fasi instabili soprattutto al Sud e versante del medio-basso adriatico nei giorni finale del mese.

MS_1737_ens

Ancora poco chiaro come questo potrebbe avvenire in termini di tempistiche e intensità, ma le proiezioni di alcuni modelli grazie soprattutto a una fonte di garanzia come il posizionamento dei massimi di alta pressione nell’area scandinava/russa, sarà da seguire attentamente.

Dalle mosse dell’intrusione di aria fresca balcanica, con un asse particolarmente favorevole, si deciderà il futuro di fine mese, dove si potrebbe passare da alcune fasi instabili addirittura anche a una fase di maltempo anche localmente intensa al Sud specie versanti orientali.

Ne sapremo di più nei prossimi giorni!