Pertubazione a carattere freddo, maltempo. Prospettive future?


break2325ott2017

Sarà uno strappo alla “regola anticiclonica” da parte di una pertubazione ormai prossima ad interessare le zone centro/meridionali italiane, quella che proporrà un “break instabile” ad un mese di Ottobre tra i più secchi degli ultimi anni a livello italiano.

Ci sono tantissime stazioni che chiuderanno questo mese a poco più di 0.0 mm, contro una media mensile che dovrebbe essere di oltre 100/150 litri/mtq a seconda delle zone.

Codesto mese, assieme a Novembre risultano tra i mesi più piovosi dell’anno, ma per molte Regioni risulterà come Luglio, tra i più avari di pioggia.

Ma adesso qualcosa sembra muoversi, anche se sarà molto probabilmente uno strappo, un piccolo sussulto, il quale farà piovere in alcune nostre aree del Paese e non omogeneamente.

gfs3km2324ott2017

Saranno soprattutto i versanti orientali e le zone tirreniche del Sud, per via delle correnti settentrionali, con abbassamento termico e venti freschi e anche qualche prima  nevicata in Appennino e nei rilievi siculi ed Etna a quote medie (1200-1400 mt s.l.m. circa).

Praticamente rientreremo nelle medie o qualche grado sotto e ciò risulta normalissimo per questo periodo, mentre qualcuno già specula su disastri con tempeste e tornado in arrivo per i pochi clicc ricevuti in questo mese stante il poco dinamismo meteorologico.

Ma tornando a noi, il tempo tenderà a peggiorare con piogge e locali rovesci e qualche grandinata, specie nelle zone adriatiche centro meridionali, appenniniche, e delle zone tirreniche del medio/basso versante tirrenico.

Previsti venti forti da maestrale e tramontana fin verso il 25, mareggiate nei settori esposti del Tirreno e un calo termico con valori finalmente adeguati al periodo in essere.

Prospettive future contrassegnate dalla ingombrante presenza di un’altro anticiclone, il quale per altri giorni porrà fine ai sogni di gloria. Da valutare una spinta artica a fine mese, la quale ancora non è certa che possa infilarsi verso le nostre zone italiane.

Autore: www.lameteorologia.it

Portale a prevalente contenuto meteorologico, con tendenze a medio e lungo termine, analisi dei modelli fisico matematici e tante altre sezioni. Il contributo verrà elargito grazie alla grande passione di un team composto, sia da appassionati che da professionisti del settore che garantiranno al portale grande professionalità.Il tutto nasce anche per contrastare la sempre più accesa realtà delle fake news in ambito meteorologico, con siti acchiappa clic che non fanno altro che danneggiare questa scienza meravigliosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...