ALLERTA TEMPESTA DI VENTO: Sicilia tirrenica 2 Maggio, rischio fortunali!

venti2maggio2018

 

L’approfondimento di un profondo vortice di bassa pressione in prossimità tra la Tunisia e Canale di Sardegna (anche sotto i 994 hpa), giorno 2 attirerà venti forti o molto forti dai quadranti sciroccali.

La Sicilia, fascia tirrenica, sarà soggetta a una violenta ventilazione i discesa dai rilievi, con burrasca forte e picchi di tempesta nei versanti tirrenici, specie messinese, con raffiche davvero violente capaci di arrecare forti disagi.

GFSOPIT06_54_1

Possibili danni non sono da escludere, per la presenza di raffiche che, secondo alcuni lamma potrebbero anche toccare e superare i 130 km/h. Mentre nelle vallate e rilievi interni del settore menzionato, non sono da escludere raffiche localmente anche più intense.

Da monitorare la situazione, con allerta vento e dove non sono da escludere pericoli per l’incolumità delle persone, alla quale si consiglia di non sostare sotto alberi o cornicioni pericolanti.

Venti di tempesta e rischio flash flood in Sardegna, mareggiate anche violente su alcune aree del Tirreno!

maltempo23maggio2018

 

Una forte ondata di maltempo si appresta a invadere le zone sarde, in modo particolare la sua parte occidentale e meridionale, con una formazione ciclonica a sud dell’isola tra la giornata di domani sera e quella di mercoledì 2 Maggio.

Venti molto forti dai quadranti meridionali o orientali tenderanno a predisporsi sui settori del basso versante tirrenico e canali delle due isole già a partire dalla tarda serata di domani e raggiungeranno carattere di burrasca entro la mattinata di mercoledì.

Si formerà un minimo molto stretto di bassa pressione a cavallo del canale sardo, dove potremmo scendere anche al di sotto del valore di 996hpa/mb, con conseguente rotazione dei venti che entro la serata del 2 Maggio potranno lambire carattere di fortunale nelle raffiche più forti in mare aperto. (anche oltre i 110 – 120 km/h)

Il gradiente molto elevato si verrà a creare attorno al basso tirreno occidentale, canale di Sardegna, l’area tunisina con venti in rotazione a WNW, mentre un fortissimo libeccio tenderà a soffiare nel canale siculo, mentre forti venti di scirocco tenderanno a inglobare l’area sicula e ionica.

sswh_D_web_50

Ma da annotare soprattutto la quantità di pioggia in Sardegna, dove tra 1 e 2 Maggio potremmo andare incontro a eventi alluvionali, localmente intensi, soprattutto nelle zone meridionali e occidentali.

Altro fattore molto importante il rischio di violente mareggiate nelle zone del basso versante Tirrenico, dapprima su aree occidentali sicule, soprattutto mercoledì sera, con onde che potranno anche superare i 5 mt di altezza, con picchi di run-up di oltre 6 mt.

Esse poi tenderebbero a propagarsi anche alle coste camapane e alto calabre nella mattinata di giovedì 3, prodotte dalla forte burrasca dai quadranti occidentali che avrà interessato le zone citate precedentemente nella serata precedente.

Anche qui si prevedono ondate localmente superiori ai 4-5 mt di altezza con picchi anche superiori, cagionando possibili danni ed erosione nelle aree più vulnerabili.