SPECIALE MESSINESE: In arrivo la 1^burrasca di scirocco, rischio mareggiate nella ionica e Stretto!

sicilia_MGzoomventi.jpg

 

 

Dopo il maltempo dei giorni scorsi, il tempo meteorologico tenderà a presentarsi calmo nei prossimi due giorni, con clima fresco e scarsamente ventilato, ma sarà solo un’effimera pausa.

Infatti, dalla serata di sabato 27 sua maestà re dello Stretto, il vento di scirocco, tenderà a presentarsi in riva alle due sponde tra Reggio Calabria e Messina, rinforzando gradualmente nel settore più a nord di Scilla e Cariddi.

Il cambio di scenario apparirà ancor più netto dalla giornata di domenica 28, allorquando, la componente tra Ostro e Scirocco si farà al quanto intensa e oltrepassando la soglia d’attenzione specie nelle zone più a nord della Città e settore tirrenico.

Aree che per effetto “Venturi” (Stretto) che per effetto “caduta” dai Peloritani, tenderà a rinforzare fino a oltrepassare la soglia dei 100-120 km/h, 70-80 km/h nelle zone del centro cittadino e oltre i 50 km/h fino alle zone sud.

In mare le raffiche potranno lambire i 70-80 km/h, ma questa soglia potrebbe pur esser sorpassata qualora il già fitto gradiente barico orizzontale si infittisse ancor di più per un ulteriore approfondimento pressorio.

Questo però si valuterà nei prossimi giorni a poche ore dall’evento, negli ultimi run modellistici e soprattutto sulle simulazioni dei lamma, che a differenza del parametro piogge, quello sullo stato eolico/marino può esser molto più preciso conoscendo i reali stati e divari di pressione tra i vari punti.

Si costruirà infatti un gradiente abbastanza intenso tra il mar delle Baleari e il comparto balcanico, maggior sarà la caduta pressoria e maggior intensità inoltre avranno i venti e il conseguente moto ondoso.

Al momento possiamo partire con una base che rasenta la soglia d’attenzione per le aree vulnerabili ( Tremestieri – Galati), dove soprattutto lunedì 29 ci attendiamo la massima espressione del moto ondoso, con marosi che al momento appaiono in uno stato tra agitato e localmente molto agitato (forza 5 loc. 6 con ondate tra i 3.5 mt – 4.5 mt).

Quindi possiamo ben dedurre che i danni potrebbero esser ingenti qualora la struttura depressionaria si approfondisse maggiormente, inasprendo il gradiente barico orizzontale, dove inoltre potrebbe sommarsi lo stato lunare ad esacerbare il tutto.

Infatti saremmo in presenza di una fase lunare poco sotto quella piena (il 29 lunedì sarà al 79% visibile), quindi in presenza di correnti tese lungo l’area dell o Stretto e dell’alto versante ionico.

Infatti la rema “ascendente” andando contraria al moto ondoso, nelle sue fasi, potrebbe far accrescere ulteriormente lo stato del moto ondoso già presente, dove per qualche ora potremmo assistere a marosi pure più alti, capaci di arrecare non pochi disagi in quelle zone.

Probabilmente Tremestieri potrebbe essere a rischio chiusura, ma questo lo si vedrà lunedì 29, mentre Galati rischia di esser presa di mira da un’altra forte erosione costiera, anche questo lo si capirà meglio quando i lamma tenderanno a orientarsi sui vari parametri che riguardano pressione ed andamento eolico conseguente.

Nei prossimi giorni parleremo pure del capitolo piogge, perchè anche queste non saranno di secondo piano, dovendo esser monitorate attentamente appena si avrà il riscontro modellistico ideale da poter consentire di formulare una più corretta previsione.

Ai prossimi aggiornamenti!

 

Autore: www.lameteorologia.it

Portale a prevalente contenuto meteorologico, con tendenze a medio e lungo termine, analisi dei modelli fisico matematici e tante altre sezioni. Il contributo verrà elargito grazie alla grande passione di un team composto, sia da appassionati che da professionisti del settore che garantiranno al portale grande professionalità.Il tutto nasce anche per contrastare la sempre più accesa realtà delle fake news in ambito meteorologico, con siti acchiappa clic che non fanno altro che danneggiare questa scienza meravigliosa.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...