Attenzione alla seconda parte di oggi e domani, rischio piogge eccessive nelle zone ioniche e messinese!

ae342025-0632-4db7-aac1-a1bdb22a0563.jpg

 

 

L’area di bassa pressione in quota incastrata tra le aree tunisine e le isole maggiori è stata responsabile di piogge localmente ingenti nelle zone ioniche del Se siculo dove si sono avuti ieri accumuli pure a 3 cifre con oltre 110 mm nel siracusano e fino a 70-80 nel catanese.

Ma dopo la parziale pausa per via di correnti molto secche in quota a 500 e 700hpa, entro il pomeriggio e la serata e a tratti anche nella giornata di domani, il sistema tenderà ad immagazzinare nuova energia grazie ai mari ancora relativamente caldi.

La goccia fredda in quota farà piccoli passi verso nord domani mattina ed entro la giornata risalirebbe la Sardegna e Tirreno, facendo addensare cosi umidissime correnti di scirocco ai bassi strati nelle zone meridionali.

z12t_000

L’area ionica della Sicilia e messinese tutto, nonchè quella Calabra saranno le sorvegliate speciali per via di due passate temporalesche localmente intense, con due steps, il primo presumibilmente entro la serata odierna e il secondo tra la giornata di domani venerdì 5 e quella della mattinata di sabato 6 Settembre.

I valori dei vari parametri analizzati depongono a favore di rischio piogge eccessive, raffiche di vento e locali grandinate, con rischio concreto di una situazione delicata per alcune aree tra comparto etneo-peloritano, aspromontano, crotonese per possibili precipitazioni con elevati rain/rate e conseguenti piogge a carattere di nubifragio.

Entro la serata e la giornata di domani sarà possibile vedere anche la classica situazione da V-Shaped nella animazioni satellitari, con la caratteristica di esser a lenta evoluzione, il che farebbe presagire tali persistenti precipitazioni.

Le zone potranno avere piogge localmente ingenti entro venerdì, dove in alcuni casi non si escludono localizzati eventi alluvionali lampo, con ingrossamento repentino dei corsi d’acqua.

Evitare di sostare lungo essi, lungo i sottopassi e nei tratti vulnerabili  e mettersi in viaggio solo se strettamente necessario, onde evitare pericoli inutili e prudenza negli eventuali spostamenti in presenza di temporali.

Piogge intense, arriva la 1^forte pertubazione autunnale della stagione!

italia911sett2017

 

Arriva la prima vera pertubazione autunnale piovosa della stagione, quella che porta piogge molto abbondanti ed estese e non su scala ridotta.

Il responso modellistico, allineato ormai concorde ci suggerisce che tra oggi, sabato 9 Settembre e lunedì prossimo 11, l’Italia verrà interessata da una forte pertubazione in entrata da N/Nw,  che poi evolverà verso levante.

Il tutto andrebbe a costruire le basi per importanti accumuli di pioggia, specie nelle zone centro/meridionali tutte e Sicilia centro-settentrionale, si potrebbero verificare gli accumuli maggiori con elevato rischio di nubifragi localmente anche intensi o violenti.

Alcune zone su aree ristrette sono a rischio alluvioni lampo con allagamenti, con possibili problemi di dissesto idrogeologico.

C’è il rischio anche di grandinate e qualche locale tromba d’aria, visti gli indici visionati riferiti soprattutto alla giornata domenicale e delle prime ore di lunedì al Centro-Sud.

spaghidomlun1011set2017

Il repentino cambio del vento, da meridionale che precede il fronte freddo in entrata da ponente e quello più fresco atlantico avverrà molto repentinamente, sinonimo di fortissimi contrasti e di celle temporalesche anche organizzate i sistemi multicellulari o grossi MCS.

Infine da segnalare il forte calo termico al passaggio del fronte freddo, dove alla quota di 1500 mt circa ci sarà un sensibile aumento nella giornata domenicale, ma questo non farà altro che da carburante ai forti temporali che scalzeranno l’aria calda in modo netto.

Meteo estero: ALLUVIONE Istanbul Turchia VIDEO

instanbulalluvioneluglio2017

 

Una cascata d’acqua oggi si è riversata sulla zona turca, Instanbul, dove si segnalano diversi allagamenti in Città con traffico in tilt e strade ridotte come fiumi.

Macchine sommerse e criticità a causa di un fortissimo temporale auto-rigenerante, alluvione lampo (flash flood).

In alcune zone si parla di oltre 100 litri per mt/q caduti in un qualche ora, accumuli davvero ingenti per le zone che hanno causato questo grave evento alluvionale.

Ecco i video a riguardo che ci fanno notare le criticità di questo pomeriggio in zona