Calo termico dal 10 anche al Sud e Sicilia, Estate break!

2DECLUGLIO2019.jpg

 

L’andamento meteorologico dei prossimi giorni vedrà ancora un clima caldo a tratti anche molto caldo al Sud e isole, specie dal 7 Luglio e fino alle prime ore del 10 con l’avvento di aria torrida africana.

Essa sarà l’ultima fiammata africana, pre-frontale, che innalzerà i termometri sopra la media in molte zone italiane ma soprattutto su quelle meridionali, con picchi qui sui 40°C nelle aree interne.

A seguire finalmente si vede la fine della calura intensa per tornare a un clima più piacevole su tutta la Penisola, ma lo sconto da pagare sarebbero i forti temporali oltre al calo termico generale.

C’è ancora molta incertezza per poter definire quella che probabilmente sarà una pausa estiva, un piccolo break insomma della stagione, con i fenomeni che da Nord a Sud potrebbero conquistare la scena in 2^decade in una o due occasioni.

Innanzitutto bisognerà valutare l’efficacia della saccatura fresca in quota e se poi essa entrerà franca in area italica, formando magari una blanda azione depressionaria anche al suolo, dalla quale dipenderebbe anche l’intensità e collocazione dei fenomeni.

Difficile dire se anche l’estremo Sud ne verrà interessato ad oggi, mancando circa una settimana, ma alcune proiezioni come il FV3 e GEM lasciano intendere che possa essere incisiva quanto basta per poter inglobare tutta Italia, specie i versanti tirrenici e adriatici.

Un passaggio temporalesco, magari anche con dei fenomeni molto violenti, dove l’elevata energia in gioco manifesterebbe tutta la sua potenza a suon di temporali anche di un certo peso.

Ai prossimi aggiornamenti.

Analisi maltempo in arrivo

cape_08726seraluglio2017
Energia fornita in ambiente marino, (CAPE su livelli medio/alti), per la formazione di temporali marittimi lungo le coste.

Sarà uno stop estivo in piena regola quello che assaporeremo da domani al Nord,  poi dal 25 al 26 al Centro e finendo al 27 di Luglio nelle zone meridionali.

Il tutto per una fiondata nord atlantica più temperata con annessa aria fredda in quota, con valori attorno e sotto i -15°C a 5000 mt di altezza.

90-21IT500hpaluglio2017giorno27

Con mari sulla soglia dei 26-28°C, specie le acquee del Tirreno centro-meridionale, non si passerà indolore, con uno scarto termico tra la superficie marina e la colonna d’aria più temperata in arrivo dell’ordine anche di oltre -40;-42°C.

Tale differenza termica sarà alla base per lo sviluppo di nubi torreggianti, dapprima congesti, in rapida evoluzione a cumulonembi apportatrici di piogge e temporali locali.

Essi viste le correnti prevalenti attorno a NW, dal Tirreno centrale si propagheranno attorno al 26 fin verso le aree costiere tra medio e basso tirreno e coste del medio/basso adriatico.

pcp_120skiron27luglio2017

Nella giornata successiva, 27 giovedì, il tutto tenderebbe a traslare verso sud, interessando localmente (da confermare) anche le coste della Sicilia e bassa Calabria con delle locali manifestazioni temporalesche localmente di forte intensità.

Formazioni temporalesche anche a mesoscala lungo le coste saranno possibili lungo la fascia del medio/basso tirreno entro la serata di mercoledì e giovedì mattina, associati anche a colpi di vento di groppo.

Attenzione alle uscite in mare per le piccole imbarcazioni, sconsigliate vivamente.

accprecip_102arpage27luglio2017

Visti i parametri simili alla scorsa passata temporalesca di domenica scorsa, non si escludono elevati rain/rate con piogge che assumerebbero carattere di nubifragio, quindi con caduta di una quantità pluviometrica elevata in brevi lassi di tempo.

Rischio super GRANDINE nei prossimi giorni

 

allertgrandine2527italia2017luglio

 

 

Dopo giorni di afa, super caldo e mari che in questo periodo dell’anno sprigionano un’enorme energia, ci potrebbero essere fenomeni opposti con rischio concreto di super temporali.

In questo periodo dell’anno è altamente probabile che questi possano apportare copiose piogge a regime di nubifragio, con le spese che abbiamo visto pagare a suon di danni e persino feriti.

supertemporaligrandinigeni2527luglio2017

Adesso tra 25 e 27 Luglio si ripresenterà la nuova “rinfrescata“, la seconda nello spazio di 2 settimane, con un netto calo termico associato a furiosi fenomeni atmosferici, i quali potrebbero apportare anche severe grandinate.

Nei prossimi giorni, con l’ausilio di lamma più precisi, andremo a zoommare le possibili aree che potranno esser coinvolte dal passaggio temporalesco derivante da questo stop e momentaneo (break estivo)!