Zoom Sicilia: fenomeni temporaleschi anche forti tra lunedì e martedì!

siciliasudcalabria15LUGLIO2019

 

Una goccia d’aria fresca in quota tenderà a ridiscendere da Nord/Ovest verso Sud/Est e punterà il basso tirreno entro l’alba di martedì, apportando una crescente fase instabile anche all’estremo sud e Sicilia.

Già dalla prossima notte e alba di domani il tempo tenderà a divenire instabile con possibili primi rovesci di difficile localizzazione, visto che lo sviluppo di certe aree convettive in questo periodo dell’anno risulta molto arduo anche da parte dei migliori lam.

In linea di massima il peggioramento dovrebbe avere 3 fasi, quella della prossima notte con un’area convettiva che tenderebbe ad evolvere da ovest verso est dell’isola, più attiva nelle aree centro-settentrionali.

La seconda occasione, la più temibile, potrebbe svilupparsi entro il pomeriggio-sera principalmente nelle zone centro-orientali, sia interne che costiere tra comparto peloritano ed etneo.

Sarebbe questo il momento più intenso del peggioramento con il rischio di qualche isolato episodio violento, con elevato rischio di temporali e grandinate su tali settori, anche localmente da monitorare in sede di nowcasting.

Ricordiamo ancora una volta che risulta praticamente impossibile stimare i quantitativi pluviometrici nei settori indicati, per lo sviluppo improvviso di temporali che risultando anche violenti con rischio nubifragi, riguarderanno aree molto ristrette.

Indicativamente possiamo tracciare come aree a rischio, ma non possiamo scendere nei dettagli includendo o escludendo nessuna zona della Sicilia centro-orientale, dove sarà anche alto il rischio di grandinate nei fenomeni più intensi.

La terza fase riguarderà poi parte delle zone tirreniche e anche alto ioniche del Nord/Est siculo entro martedì, dove lo spostamento della blanda depressione nello Ionio, causerà il rientro di correnti da grecale e maestrale nei settori indicati con altre piogge e rovesci in esaurimento entro il pomeriggio.

Evitate di spostarvi durante i forti temporali, massima prudenza anche nel caso in cui per necessità dovreste farlo, raccomandando anche di non sostare vicino a corsi d’acqua e fiumare nel caso in cui si riempissero repentinamente per via delle forti piogge.

Estate shock: Dal caldo al “fresco” in una settimana!

STOP1417LUGLIO2017estateL’Estate prosegue la sua linea secca e calda a tratti anche con fiammate africane molto intense su quasi tutta la nostra Penisola.

Essa proseguirà con questo regime almeno fino all’inizio del prossimo week-end, con afa e caldo a farla da padrone da Nord a Sud.

Ma giungono notizie confortanti circa un brusco stop a questa pesante anomalia termica che in questa prima metà estiva sta attanagliando molte Regioni italiane.

Infatti tra il 14 e 16 Luglio potremmo sperimentare un affondo di una saccatura fresca fin verso l’Italia, specie del versante adriatico, con forti piogge, vento e un calo termico che sarà generalizzato ad iniziare dal Nord.

Al momento è inutile proseguire visto l’arco temporale che ci separa per inquadrare i dettagli e ci fermiamo con questa lieta notizia, consapevoli di dover comunque affrontare altre giornate difficili con tanta afa e caldo intenso fin verso la giornata del 13-14 Luglio.