Tendenza 2^ decade: Infiltrazioni dai Balcani, Mediterraneo scoperto?

infiltrest2decott2018

 

Dopo le pesantissime alluvioni specialmente in Calabria e i forti nubifragi in Sicilia, Regioni duramente colpite dal recente maltempo, per altro ampiamente previsto, il tempo tenderà gradualmente a migliorare per qualche giorno.

La pausa potrebbe però esser effimera e l’andamento medio modellistico inquadra un possibile scenario che con molte probabilità prenderebbe piede soprattutto attorno all’inizio della 2^decade.

I massimi pressori dell’anticiclone europeo continuano ad essere spostati alle alte latitudini, dove probabilmente ritroveremo il colosso a inizio 2^decade nel comparto scandinavo.

Esso prenderebbe buona parte del Nord Europa e i suoi massimi a chiusura della porta atlantica potrebbero poi spostarsi nelle medesime zone inglobando anche l’Inghilterra, con configurazione a ponte degna delle migliori invernate nel Mediterraneo qualora fossimo tra Gennaio e Febbraio.

Ma con simil mossa, essendo ancora nel pieno della maturità autunnale, la situazione cambia e con tale scenario, anche se arrivano sbuffi freschi e non gelidi, c’è da metter in preventivo come si possano generare situazioni di “confluenza di masse d’aria opposte”.

Tale area potrebbe essere il Mediterraneo centrale agli inizi della 2^decade, allorquando aria fresca balcanica e secca andrebbe a confluire con quella più umida mediterranea, andando a generare anche delle locali situazioni piovose per alcune nostre zone del Paese.

In primis a quanto emerge dalle ultime analisi, aree orientali delle isole maggiori, Sardegna, Sicilia e Calabria ionica potrebbero nuovamente sperimentare apporti piovosi da attenzionare, qualora la configurazione fosse confermata.

Ci torneremo.

METEO SICILIA: locale instabilità nei prossimi giorni!

meteosicilia13ott2017

 

Il tempo sull’isola continua ad essere localmente instabili con possibilità di localizzate piogge, a causa di continui apporti freschi in quota balcanici che interagiscono con aria umida mediterranea.

Sarà la regola anche dei prossimi 2-3 giorni, con azione instabile stavolta che andrà isolandosi soprattutto nelle zone sud-orientali, nella giornata di domani, per poi essere localmente più presente nella giornata successiva.

Nella giornata di domani domenica 1°Ottobre:

Tempo sereno o poco nuvoloso al mattino, aumento delle nubi al pomeriggio con acquazzoni o rovesci possibili tra siracusano e ragusano, ennese.

Nella giornata di lunedì 2 Ottobre:

Tempo inaffidabile un pò ovunque, con maggior possibilità di locali piogge o rovesci specie nelle zone centro-orientali e in tutte le zone interne sicule, soprattutto del versante centro-occidentale e settentrionale nel comparto palermitano. (Il tutto dipenderà da quanto apporto eolico al suolo soffierà dal mar Ionio per poter produrre anche degli eventuali rovesci di tipo marittimo nelle zone ioniche tra basso messinese, catanese e siracusano).

Tendenza successiva per martedì 3 Ottobre:

Ancora residue condizioni di locale instabilità possibile specie ad est, con ulteriori locali brevi acquazzoni o piogge in via di miglioramento, specie tra catanese, ragusano e siracusano.

NB. gli eventuali rovesci o temporali che si svilupperanno nelle zone menzionate, non devono essere considerati come certi, ma sono solo una probabilità in una zona considerata potenzialmente instabile e dove i parametri meteorologici lo consentono.

Capiterà che alcune zone siano saltate e altre nelle vicinanze possibilmente prese dai fenomeni, proprio perchè saranno fenomeni molto circoscritti e di difficile localizzazione.