Tempesta di scirocco, raffiche possibili anche di uragano di 1-2^ categoria!

2122APRILE2019

 

L’attesa sciroccata entrerà nel vivo da domani sera, ma il picco massimo dell’intensità dei venti per alcuni versanti esposti dell’area tirrenica sicula sarà a Pasquetta, quando molti snobberanno le previsioni e si ritroveranno probabilmente in modo incosciente sotto un’autentica burrasca in zone potenzialmente pericolose.

Come detto, analizzando lunedì 22, dove di consuetudine è per tradizione la giornata dei pic nic all’aperto, che sia mare o in collina e montagna, sarà da attenzionare per alcune aree del versante tirrenico soprattutto nella mattinata e ora di pranzo per possibili raffiche violentissime.

Ho voluto bonariamente creare una cartina approssimativa delle zone più a rischio con i vari gradi di livello, dove ho esplicitamente suddiviso il versante tirrenico siculo in 2 fasce, una rossa e l’altra viola.

Rossa e Viola sono le aree dove si correrà il rischio maggiore di raffiche che in base alle analisi modellistiche saranno potenzialmente rovinose, capaci di poter raggiungere picchi di oltre 110-120 km/h, con picchi anche maggiori in aree particolarmente esposte.

Non sarà quindi raro assistere a una forte burrasca a limite della tempesta (F11-f12 della scala Beaufortlunedì in aree a ridosso dei rilievi collinari o montani tra comparto nebroideo – peloritano e fascia tirrenica messinese soprattutto.

ZOOM STRETTO DI MESSINA: Altre zone molto ventose saranno quelle dello Stretto di Messina in particolare il versante nord della Città e anche in Città zona centro, raffiche di 80-90 km/h potranno arrecare molto fastidio.

Discorso a parte il versante a sud che, seppur preso da venti forti, non saranno assolutamente pericolosi ma solo fastidiosi perchè spirando su un mare ancora freddo e in presenza di nuvolosità compatta alta e stratiforme faranno percepire una sensazione di frescura per l’intera giornata.

NB. il 6 Marzo del 2013 con simile configurazione il versante tirrenico stabilì il RECORD DI MASSIMA RAFFICA MAI RAGGIUNTO IN EPOCA MODERNA DA QUANDO E’ POSSIBILE MISURARNE I DATI EOLICI ( San Pier Niceto 174 km/h)!!!

Quindi raccomandiamo ATTENZIONE ed evitare di mettersi in viaggio se non strettamente necessario, ed è altamente sconsigliato di stare in aree dove ci siano alberi e oggetti pericolanti come cartelloni ecc ecc. per non subire spiacevoli situazioni potenzialmente pericolose.

SPECIALE MESSINESE: Ondata di piogge intense in arrivo domenica!

meteostretto

 

Si contano i danni in Sicilia a causa dell’ennesima forte pertubazione che ha causato nella giornata odierna ulteriori stati di criticità, con nuovi apporti pluviometrici localmente molto abbondanti.

Anche il messinese nei suoi rilievi peloritani ha avuto la sua dose di piogge intense localizzati tra Antillo e Francavilla, con cumulate rispettivamente di 100 e 123 mm/mtq e purtroppo siamo solo all’inizio.

Già, come se non bastasse, l’ondata piovosa è destinata ad interessare il settore messinese tutto, sia tirrenico che ionico e parzialmente anche parte della Città, soprattutto il versante centro-sud.

Tra stasera e domani mattina ci saranno delle pause precipitative, ma sarà solo una pura illusione, perchè dal pomeriggio-sera la nuvolosità tenderà ad addensarsi sui rispettivi rilievi peloritani orientali, segno inequivocabile dell’imminente peggioramento.

Intanto qualche fenomeno da stau sarà pur sempre presente tra i rilievi etnei e peloritani bassi, esclusivamente a monte,anche in presenza di aria più secca in quota, ma sarà dalla tarda sera che un sistema temporalesco da Sud tenderà ad abbordare le coste sicule.

Esso proseguirà la sua marcia verso Nord, dove in quota ci attendiamo un flusso a 500hpa attorno SSE e da Sud netto, mentre ai bassi strati correnti sciroccali molto ricche di umidità, sinonimo di acqua precipitabile su valori a fondoscala.

Si instaurerebbe così una rischiosa linea di confluenza venti, con convergenza ai bassi strati pronta ad arrecare degli stati di criticità per il messinese, il quale, dalla tarda nottata ed alba domenicale rischia di esser sotto scacco a quella che potrebbe esser l’ennesima “onda pluviometrica” stagionale.

70344ade-5274-429e-9358-ad9e238e4e5fhhhh

Rovesci, temporali e locali nubifragi con massimi rain/rate durante l’apice del maltempo rischiano purtroppo di esser presenti la dove è già caduta tantissima acqua in queste settimane, con rischio idro-geologico nel vulnerabile territorio messinese.

La massima espressione di questa cattiva ondata temporalesca potrebbe essere all’incirca tra le prime ore dell’alba e la prima mattinata domenicale, allorquando tra basso ed alto messinese ionico potrebbe piovere parecchio.

Particolarmente colpite risulterebbero dalle analisi modellistiche e devi vari parametri analizzati, i quartieri della zona Sud Città e del comparto alto ionico (aree alluvionate), con temporali e nubifragi localmente a carattere semi-stazionario ( in poche ore potrebbe cadere una grossa quantità d’acqua).

Difficile fare stime precipitative, ma non si escludono picchi maggiori di 100 litri/mtq e forse cifre localmente maggiori a monte, lungo le aree montane e alto collinari della riviera sud, tali da cagionare piene repentine dei piccoli corsi d’acqua e ulteriori frane o smottamenti.

NB. Non escluso il fenomeno Alcantara-Agrò, con messinese tirrenico possibilmente preso anche da locali manifestazioni temporalesche intense! (come al solito sarà l’ausilio del radar e satellite in sede di nowcasting a farci capire se il fenomeno potrà manifestarsi).

 

Passato l’intenso maltempo alluvionale, pausa e poi altro ciclone con forte maltempo!

5b6aa723-ee92-4354-9120-c86e30e2bf4e

 

E’ un maltempo alluvionale, un Autunno disastroso quello che da Settembre il Mediterraneo sta sperimentando, dove in 2 mesi quasi si contano già ben 15 eventi di notevole portata dove purtroppo si sono anche avute tragedie con decine di morti.

62ddda96-6a3a-4e7d-9908-8c019354ffc7.jpg

Tra Spagna, Francia, Tunisia, Sardegna, Sicilia, Calabria, Grecia, tanto per citare le più imponenti alluvioni, si sono avuti due mesi da incubo e con milioni e milioni di euro di danni sia dal punto di visto delle infrastrutture che da quello agricolo.

Adesso il tempo di tirare nuovamente il fiato con la pausa di domani sabato, per poi ritornare nuovamente sotto scacco e stavolta però con modalità un pò differenti rispetto all’andamento sinottico riscontrato fin’ora.

Andando a entrar più da vicino a questo primo stadio previsionale, da confermare in toto per i dettagli, possiamo già dirvi che l’effimera pausa che si riscontrerà da quì a tutta la giornata di domani sabato 20 e parte della mattinata di domenica 21, che come detto sarà solo temporanea e ingannatrice.

A partire dalla tarda mattinata o primo pomeriggio domenicale il tempo subirà un nuovo peggioramento, con simili scenari, che vedono gocce d’aria fredda che si distaccano dal flusso principale e tendono a evolvere verso le altitudini meridionali, coinvolgendo soprattutto le zone più estreme.

GFSOPIT12_72_1aaa

Toccherà nuovamente a Sicilia e Calabria stavolta soprattutto aree tirreniche ad esser coinvolte dal maltempo, ma anche buona parte del Sud e versante del medio/basso Adriatico sperimentare piogge, temporali e stavolta anche un calo termico anche sostanziale.

L’entrata della massa fredda in quota infatti sarà in modalità Ne verso Sw, arriverà dai vicini Balcani e si getterà verso Sud, con perno che potrebbe essere tra comparto basso tirrenico e ionico a seguire.

Si avrebbe un altro maltempo tutto da stabilire nei dettagli e tempistiche, con un abbassamento stavolta anche delle temperature su tutte le nostre Regioni stante la successiva rotazione dei venti dai quadranti settentrionali.

Ai prossimi aggiornamenti!

 

METEO MESSINA: domenica variabile!

24DOMENICAsicula2017sett

 

Domenica sarà una giornata al quanto incerta, prevarranno le ampie schiarite al mattino, mentre entro il pomeriggio il cielo potrebbe coprirsi e produrre a macchia di leopardo delle locali piogge.

I fenomeni saranno più probabili in Provincia, sia tirrenica che ionica e nelle zone interne soprattutto sicule.

Il messinese potrebbe subire solo delle occasionali precipitazioni molto irregolari, con ampie zone saltate e altre prese da locali acquazzoni o qualche occasionale rovescio di difficile localizzazione.

Il tempo non sarà brutto tutto il giorno, ma sarà da considerare la minaccia di pioggia, anche se non transiterà una vera pertubazione.

Un più corposo peggioramento del tempo è ipotizzabile solo nelle ultime giornate del mese, ma su questo dovremo attendere il responso modellistico per aver un quadro più chiaro nei prossimi giorni.

Venti deboli, mari poco mossi!

METEO MESSINA: qualche pioggia e fresco in arrivo mercoledì

messina2021sett2017

Una discesa d’aria fresca sta per raggiungere anche il messinese, dove entro domani apporterà un ulteriore calo della temperatura, con clima fresco soprattutto alla sera e al primo mattino.

Arriveranno anche delle locali piogge molto localizzate e anche a carattere di debole intensità soprattutto tra comparto eoliano e aree tirreniche della Provincia, nonché aree a nord della Città di Messina.

Non sono previste piogge importanti, mentre il Tirreno diverrà mosso o molto mosso tra domani sera e giovedì, mentre lo Stretto e Ionio risulteranno calmi o poco mossi.

METEO MESSINESE: Allerta di secondo grado!

sicilia NE

 

E’ stata emessa un’allerta di secondo livello per il messinese, soprattutto per forti temporali e raffiche di vento, dalla prossima nottata e fin verso l’alba di domani mattina infatti si prevede il passaggio della cosa di una forte pertubazione atlantica.

Tra la tarda notte e domani mattina presto infatti il sistema pertubato in avvicinamento da Ovest, dopo aver interessato la Sicilia occidentale si dirigerà verso il messinese, specie settore tirrenico, Stretto di Messina e con riflessi anche nelle zone ioniche specie dell’alto versante.

Si prevede un notevole rinforzo dell’attività elettrica, delle raffiche di vento che precedono i sistemi temporaleschi, i quali potranno essere organizzati in multicelle (anche con grandine al loro interno, visto lo scontro delle due masse d’aria, una fresca in entrata da WNW e l’altra caldo umida di Ostro/Scirocco che la precede).

La pioggia che cadrebbe sarebbe da attenzionare per la sua quantità abbondante in lassi di tempo ristretto, con possibilità di allagamenti e piene repentine dei corsi d’acqua, dunque attenzione alle ore notturne e all’alba di lunedì.

Si ipotizzano accumuli localmente superiori ai 40-50 mm nel settore tirrenico della Provincia, localmente aree Stretto di Messina, mentre tra 20-30 mm nel settore ionico.

Il tutto però come detto, avverrebbe in lassi di tempo ristretti, anche una quantità di circa 40-50 mm, apparentemente esigua a volte può dare problemi se cade in breve tempo, riempiendo i corsi d’acqua, dunque prestare attenzione!

METEO MESSINA: piogge in arrivo venerdì, più intense nell’area ionica

20374217_10213631831780847_5673681911086113533_n

La situazione prevista per domani 8 Settembre sul messinese: Nel corso della mattinata si vedrà un aumento cospicuo della nuvolosità già dal mattino, con qualche isolata pioggia non esclusa nel versante ionico soprattutto.

Mentre il tempo tenderà a peggiorare nelle ore centrali e serali, con l’arrivo di piogge e occasionali rovesci anche a sfondo temporalesco, soprattutto nella zona ionica dove si ipotizzano i quantitativi pluviometrici maggiori.

La situazione sarà instabile ovunque, piogge non sono escluse anche nel settore tirrenico della Provincia, localmente intense e fin verso l’area dello Stretto di Messina e in Città.

Tempo che migliorerà a partire da sabato, in attesa della prima sciroccata stagionale che si potrebbe concretizzare a partire dalla giornata domenicale.