Diluvio in arrivo nella Sicilia centro-orientale venerdì: temporali anche forti

08092017_dopodomani_d0

 

Ecco il comunicato della protezione civile nazionale per venerdì 8 Settembre in Italia, con particolare attenzione all’area ionica della Sicilia.

Precipitazioni:
– diffuse, a prevalente carattere di rovescio o temporale specie nella seconda parte della giornata, su Sicilia centro-orientale e Calabria meridionale, con quantitativi cumulati elevati sui settori sud-orientali e ionici della Sicilia, generalmente moderati sulle restanti zone;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Sicilia e Calabria, sulla Puglia meridionale e sui settori alpini e occidentali del Piemonte, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori tirrenici e meridionali della Campania e su Basilicata, Puglia centrale, versanti occidentali della Toscana, settori appenninici e orientali dell’Emilia Romagna, Marche settentrionali e Liguria di Levante, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: senza variazioni significative.
Venti: localmente forti nord-occidentali sulla Sardegna.
Mari: molto mossi il Mare e il Canale di Sardegna e localmente lo Stretto di Sicilia.

Allerta meteo: Il bollettino della protezione civile nazionale

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per il 24 luglio 2017

24072017_domani_d0

 

Precipitazioni:
– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante, Alta Toscana, Piemonte orientale, Lombardia, Triveneto e pianura emiliana, con quantitativi cumulati moderati, puntualmente elevati su Lombardia orientale e Triveneto;
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sulle restanti regioni settentrionali e su resto di Toscana ed Emilia Romagna, su Umbria, Marche, Lazio settentrionale ed orientale ed Abruzzo occidentale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;
– isolate, a carattere di rovescio o temporale, su resto di Lazio e Abruzzo, su zone interne di Molise e Campania, su Basilicata orientale, Puglia centrale e sui settori etnei della Sicilia, con quantitativi cumulati deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in generale diminuzione sulle regioni settentrionali e sulla Sardegna, localmente in misura sensibile nei valori massimi; massime in generale diminuzione al centro, localmente in misura sensibile; senza variazioni di rilievo al sud, con valori massimi da elevati a molto elevati specie su Puglia, Basilicata orientale e Sicilia.
Venti: forti di Maestrale, con raffiche di burrasca sulla Sardegna; forti sud-occidentali, con raffiche di burrasca, su Liguria, Toscana e restante Appennino settentrionale; dal pomeriggio tendenti a forti dai quadranti occidentali sulle restanti regioni centro-meridionali; localmente forti di Favonio sui settori alpini centro-occidentali e di Bora sull’Alto Adriatico.
Mari: da molto mossi ad agitati il Mar Ligure, Mare di Sardegna e il Tirreno centro-settentrionale; dal pomeriggio molto mosso il Canale di Sardegna; tendenti dalla sera a localmente molto mossi lo Stretto di Sicilia e lo Ionio occidentale.

25072017_dopodomani_d0

 

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per il 25 luglio 2017

Precipitazioni:
– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Romagna, Marche, Umbria, Lazio centro-orientale, Abruzzo, Molise e Puglia settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Triveneto, resto del Centro, Campania e sui settori tirrenici di Basilicata, Calabria e Sicilia nord-orientale, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo.
Temperature: in generale sensibile diminuzione su tutte le regioni centro-meridionali peninsulari.
Venti: forti di Maestrale, con raffiche di burrasca sulla Sardegna; forti nord-occidentali su Sicilia, Calabria e localmente, dai quadranti occidentali, su tutte le coste tirreniche e restanti regioni meridionali.
Mari: agitato o localmente molto agitato il Mare di Sardegna; molto mossi tutti i restanti bacini occidentali e dal pomeriggio lo Ionio.